GIORNATE DI STUDIO COIRAG – Gli strumenti della clinica tra formazione e professione

La COIRAG e la sua Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica in ambito individuale, di gruppo ed istituzionale organizza nei giorni 9-10-11 Ottobre 2015, presso il Centro congresso Cavour di Roma (Via Cavour 50, Roma), le Giornate di Studio COIRAG:

Gli strumenti della clinica tra formazione e professione

Gli eventi mentali, che osserviamo nei membri del gruppo, sono espressione di aspetti biologici, sociali, culturali ed economici di cui gli aspetti sociali ed economici occupano una parte importante

A.M. Traveni

L’utilità di spazi di pensiero, di riflessione e di scambio rispetto ai cambiamenti in atto e relative trasformazioni nella clinica e nella tecnica psicoterapeutica, ha orientato ed attraversato i lavori delle giornate Franco Fasolo 2015, in una consequenzialità dialogica con un discorso più ampio avviato già da tempo all’interno della stessa Coirag.
Per proseguire questo non semplice, ma confidiamo fruttuoso lavoro di confronto e ridefinizione di prassi e conoscenze elaborate e messe a punto nelle singole OC, nasce questo Seminario Interno, articolato in gruppi di studio, laboratori di pensiero tematici, su alcuni fondamentali della clinica riletti alla luce della contemporaneità. Da una prima analisi di quanto emerso nei recenti gruppi di lavoro a Fiesole, tra i soci sembra condivisa la necessità di proseguire una riflessione di gruppo sui “nuovi emergenti”, in stretta connessione con i setting e con la tecnica, anche per far emergere gli elementi che costituiscono lo sfondo comune di riferimento, su cui si articolano utilmente specificità ed eterogeneità.
La difficoltà nel “fare gruppo sul serio”, evitando posizioni di superficiale aderenza con elusione delle differenze e ma anche degli aspetti di contenuto e sostanza, e la fatica nel costruire un pensiero complesso, che tenti un dialogo tra punti di vista distanti e potenzialmente conflittuali, è forse coerente con la realtà contingente caratterizzata da alta volatilità nei legami (di coppia, famigliari, istituzionali, sociali, ect…) e da poca dimestichezza nel maneggiare ciò che specificatamente è umano: l’emotività e il pensiero?
Mentre le trasformazioni in cui siamo immersi ci influenzano, ci interrogano anche rispetto al vertice di lettura della sofferenza e della  cura, riguardo agli interventi e quindi alla formazione: quale mandato può assumersi, o meglio ancora proporre al sociale, la nostra professione?
In linea con queste impegnative riflessioni la giornata di studio propone l’approfondimento dei seguenti temi:

– Funzione terapeutica tra pubblico e privato

– Funzione terapeutica tra astinenza e intervento

– Funzione terapeutica tra tempo soggettivo, urgenza sociale e staticità istituzionale

Le tematiche proposte sono il frutto di un’elaborazione di quanto emerso a Fiesole, nelle ultime edizioni delle Giornate COIRAG “Franco Fasolo”. Sentendo forte la necessità di privilegiare al massimo il livello operativo e propositivo dei nostri incontri di studio e di lavoro, i gruppi saranno strutturati a partire da materiale clinico (un caso, uno specifico intervento, la descrizione di strumenti adottati, di setting, di una tecnica ETC) a partire dai quali sarà possibile aprire su una riflessione meta, di natura teorica, e non viceversa.

Partecipazione e Iscrizione

La partecipazione è aperta ai Soci della COIRAG, a tutti i Soci delle OC della COIRAG, ai Diplomati della Scuola COIRAG, agli Allievi della Scuola COIRAG.

Per motivi organizzativi è necessario comunicare la partecipazione entro il 30 Settembre 2015, scrivendo una mail al Segretario COIRAG Alfonso D’Auria: segretario@coirag.org

L’iscrizione è gratuita

Per prendere visione del programma completo delle giornate e dei partecipanti invitiamo gli utenti a visualizzare la locandina seguente o a scaricare il programma completo:

Programma Giornate Studio Romane COIRAG 2015

locandina Giornate Studo Romane COIRAG 2015

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *