Mafie da subire o Mafie da scoprire?

Il Centro Didattico Alboran, in collaborazione con la SIPsA, ASLAL, l’associazione Libera e Parcival e con il patrocinio della Città di Alessandria e della Provincia di Alessandria, presenta Venerdì 15 Maggio dalle ore 19:00, al Teatro Parvum, Via Mazzini 85, Alessandria, l’evento:

“Mafie da subire o Mafie da scoprire?”
Il punto di vista della psicologia e della psicoterapia su vittime e organizzazioni criminali

L’emergenza corruzione non è mai stata così grave, come confermano gli ultimi scandali e il grido di allarme delle massime autorità dello stato. Alcuni di questi fenomeni si inseriscono all’interno del più ampio quadro di organizzazioni (la Mafia, l’Ndrangheta, la Camorra) che, da anni, prima nell’ombra del mondo criminale ed oggi, anche attraverso la conquista di un’apparente legalità all’interno del mondo della politica, della finanza e delle realtà istituzionali, esercitano il loro potere sul nostro paese.
L’iniziativa che proponiamo ha lo scopo di raccontare come nasce, si sviluppa e prospera un fenomeno che minaccia il futuro di ognuno di noi, oltre che delle istituzioni che ci governano.
I relatori tenteranno di aiutarci a comprendere le molteplici sfaccettature psicologiche, oltre che antropologiche e sociali sulle quali si radicano tali organizzazioni e ad entrare nel complesso rapporto tra vittima e sistemi criminali, tra imprenditori, politici e criminalità organizzata, ma anche gli eventi e le motivazioni che hanno consentito alle vittime di rompere il silenzio, utilizzando, per guidare la propria ribellione, valori profondi quali difesa di sé, del proprio onore e della propria libertà che le mafie avevano radicalizzato facendone strumenti di sopraffazione.
Sostenuti dai dati di un lavoro che dura ormai da anni, ci offriranno l’opportunità di conoscere sia le caratteristiche psicopatologiche di chi fa parte di una famiglia mafiosa, sia le ricadute psichiche che tali organizzazioni hanno sui cittadini e sulle comunità e ci offriranno un sintetico spaccato di quanto emerso dalle loro ricerche.

PROGRAMMA

ORE 19.00:  SALUTO AUTORITA’

ORE 19.20:  APERTURA DELLA SERATA.

Happy Hour offerto da “Leggi d’Italia” e allestito dai Detenuti C.R. San Michele di Alessandria

ORE 20.30:  SALUTO DOTT.SSA ELENA LOMBARDI VALLAURI. – Direttrice  C.R. San Michele di Alessandria

ORE 20.45:   INTRODUZIONE E APERTURA LAVORI. – Dott.Massimo Pietrasanta, Presidente Alboran

ORE 21.00: RISULTATI CAMPAGNA NAZIONALE “RIPARTE IL FUTURO. – Carlo Piccinini

ORE 21.15:  PSICHE MAFIOSA E DISTRUTTIVITA’ PER LA VITA COLLETTIVA. – Prof. Girolamo Lo Verso

ORE 22.15:  PSICOLOGIA MAFIOSA E VITTIME DI MAFIA. LA STORIA DELL’IMPRENDITORE G.LUCA MARIA CALI’. – Dott.ssa Francesca Calandra

ORE 23:00: DISCUSSIONE

RELATORI

GIROLAMO LO VERSO, Libero professionista, già ordinario di Psicoterapia presso la Laurea Magistrale in psicologia Clinica dell’Università degli studi di Palermo, è docente di Psicoterapia relazionale e di Psicologia d Si occupa del Coordinamento scientifico dei gruppi di ricerca attivati presso la Cattedra sulla valutazione della psicoterapia, lo psichismo mafioso, la clinica dei gruppi, l’identità e la cultura. E’ stato Coordinatore nazionale e Responsabile dei Progetti di Rilevante Interesse Nazionale, centrati sullo studio della psicologia mafiosa che hanno prodotto quattro volumi e diversi articoli scientifici. Past Presidente della Società di Ricerca in Psicoterapia, Sezione Italiana (SPR Italia.) Ha svolto attività di docenza in Brasile, Inghilterra, Svezia, U.S.A. Croazia, Austria, Germania e Francia. E’ responsabile scientifico del Progetto “Mandarinart”
Pubblicazioni principali: EDITORE CORTINA: Epistemologia e psicoterapia (1998 con Ceruti) – Psicodinamica dei gruppi (2002) – Gruppi (2005 con Di Maria) – La cura relazionale e l’efficacia delle terapia di gruppo (2008 con Lo Coco) – Gruppoanalisi soggettuale (2011 con Di Blasi) EDITORE BOLLATI BORINGHIERI: Clinica della gruppoanalisi e psicologia (1998)- Le relazioni soggettuali (1994). EDITORE FRANCO ANGELI: La mafia dentro (1989) – La psiche mafiosa (2005) – La Mafia in psicoterapia (2013).

FRANCESCA CALANDRA, Psicologa clinica attualmente impegnata in attività di ricerca nell’ambito della fenomenologia mafiosa, secondo il vertice criminologico. Attualmente è impegnata nella ricerca per lo sviluppo di un modello di intervento (Networking Assessment) rivolto alle vittime di mafia, ideato grazie al raccordo tra l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Il Centro studi per l’educazione alla legalità e l’Alta scuola di psicologia “Agostino Gemelli”.
Pubblicazioni principali: IPOC: Nella rete di Cosa nostra: Cosa nostra nella rete. La stra-ordinaria storia di Gian Luca e Maria Cali (con A, Giorgi in press)-. Mafia e psicologia. Il modello di intervento NAT (con A. Giorgi in press). NARRARE I GRUPPI: Etnografia dell’interazione clinica quotidiana. Prospettive cliniche e sociali. Dalla conoscenza all’intervento. Vittime di mafia e modello NAT. (con A. Giorgi in press) Etnografia dell’interazione clinica quotidiana. Prospettive cliniche e sociali. Lo sviluppo economico della persona in contesti Mafiosi: il ruolo dei beni relazionali. (con A. Giorgi, C. D’Angelo) Vol. 9 N. 1. 2 aprile 2014.

MASSIMO PIETRASANTA, Psichiatra, Psicoterapeuta, Presidente Alboran, Membro Didatta SIPsA, Docente Scuola COIRAG

CARLO PICCININI, Referente Libera Alessandria e vice Presidente Parcival

ELENA LOMBARDI VALLAURI, Direttrice C.R. San Michele di Alessandria

CONTATTI:

E-mail: alboran@alboranpsicoterapia.it
Sede legale: via Parini, 43
Sede operativa: via Wagner, 40 – Alessandria

Schermata 2015-04-25 alle 13.00.05 Schermata 2015-04-25 alle 13.00.17

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *